E va bene ce l'abbiamo fatta e siamo partiti. Prima tappa Orbetello - Porto Ercole. Come al solito insomma e' il posto dove noi ci si rifugiamo quando siamo in difficolta', o stanchi, oppure insomma quando qualcosa non va'. E di cose che non vanno a dire il vero ce ne sono una marea.

Comunque il mare, come al solito, e' stupendo, la spiaggia non molto pulita...

Una cosa strana che ci e' accaduta e' che come al solito quando siamo arrivati sulla spiaggia abbiamo trovato decine di casette fatte di tronchi. Poi il giorno dopo sulla siaggia e' apparso un trattore, una ruspa, ed un trincia tronchi. Risultato? Hanno tolto tutte le casette, devastando una delle cose che secondo me rendono caratteristica questa spiaggia.

Stiamo cercando di recuperare un po anche se le preoccupazioni non le puoi lasciare.

Ieri siamo andati a vedere l'ultimo film di Harry Potter, devo dire che mi e' piaciuto molto di piu dei precedenti. Sia per la trama che la realizzazione effetti speciali inclusi.

Ma torniamo alla vacanza, per ora non c'e' molto da dire a parte che come previsto il fine settimana si riempie di gente, per la maggior parte cannibali, ma come dire il nocciolo duro regge, e siccome comunque si sta con persone decenti la marea non ci tocca piu di tanto.

L'intenzione e' comunque di muoversi a breve...

La cosa che abbiamo notato pero' e che durante la settimana il posto (Orbetello e Porto Ercole) e' vuoto, poche persone, ed anche non molto educate. E questo a prescindere il tipo sociale.

Anche li dove noi ci fermiamo per dormire, ha un'aria diversa, insomma qualcosa non gira per il verso giusto e si vede.

 

20 Luglio 2009

Fortunato

 

Siamo ancora qui sulla spiaggia, ma oggi abbiamo avuto un piccolo imprevisto.

Mentre eravamo tranquilli ed ogniuno di noi intento nelle sue attivita’, abbiamo visto un gabbiano galleggiare, e sin qui tutto ok, l’evento che mi ha fatto schizzare come un molla, e’ stato quando il suddetto si e’ rovesciato per colpa di una onda.


Sono corso in acqua e lo ho tirato fuori, abbiamo cercato di accudirlo al meglio, abbiamo anche chiamato la forestale e poi visto che non c’era molto da fare con loro (1515) abbiamo chiamato un centro di raccolta/salvataggio che ci ha dato delle istruzioni per aiutarlo.

Quindi acqua da bere, pane bagnato etc..

Fortunato (il gabbiano) un poco si e’ ripreso, e tra coccole, carezze qualche schiamazzo ed un paio di beccate lo abbiamo portato nel pomeriggio alla caserma della forestale.

 

Li’ e’ stato preso in consegna da uno del corpo che lo avrebbe portto all’oasi WWF, non sappiamo che fine abbia fatto, ma noi lo vogliamo pensare salvo, ed in buona salute che vola sul mare della toscana.

 

Mentre ci auguriamo di tutto il cuore, che il proprietario del motoscafo che lo ha investito, si trovi in panne nel mare con il motore rotto o senza benzina.

 



{googleSimple 1 width="600px" height="400px" zoomlevel="10" routing="1" maptype="map"}
{joscommentenable}


Latest conferences

We have 56 guests and no members online

oracle_ace